Fisco, da gennaio scoperti 4933 evasori totali

di | 20 agosto 2013 | economia | Commenti disabilitati su Fisco, da gennaio scoperti 4933 evasori totali

guardia-di-finanzaUn po’ di tempo fa uno spot pubblicitario associava l’evasore fiscale alla figura del parassita. Un paragone, senza dubbio, forte ma profondamente  vero: chi non paga le tassa froda tutta la collettività, perché beneficia di servizi  garantiti con il sudore e i sacrifici dei cittadini onesti.  

Per fortuna ci sono gli 007 della Guardia di Finanza che lavorano con discrezione e nel più assoluto riserbo alla ricerca degli scrocconi di turno. Da gennaio ad oggi sono stati scoperti ben 4.933 evasori totali che hanno nascosto redditi pari a 17,5 miliardi di euro.

Per 1.771 professionisti è già scattata la denuncia, nei casi più gravi, per omessa dichiarazione dei redditi. Una montagna di contributi e tasse non pagati allo Stato.

“Si tratta – spiegano gli investigatori – di soggetti che, pur svolgendo attività imprenditoriali o professionali, erano completamente sconosciuti al Fisco ed hanno vissuto alle spalle dei contribuenti onesti, usufruendo di servizi pubblici che non hanno mai contribuito a pagare, intestando spesso beni e patrimoni a prestanome o a società di comodo”.

Fin qui, dunque, i numeri. Bisogna poi attendere la fine dei procedimenti aperti per verificare a quanto ammonteranno le somme effettivamente recuperate. Ma questa, evidentemente, non è una responsabilità a carico dei valorosi uomini e donne della polizia tributaria, bensì, nell’ordine, di chi fa le leggi e di chi, in ultima istanza, è chiamato ad applicarle.

Parallelamente alla lotta alla evasione è stata condotta, con impegno e dedizione, una campagna serrata contro il lavoro nero, lo sfruttamento dell’immigrazione clandestina e le frodi a danno del sistema previdenziale.

Nel 2013 sono stati scoperti 19.250 lavoratori irregolari, di cui 9.252 impiegati completamente in nero, da parte di 3.233 datori di lavoro. Immigrati e clandestini, dal canto loro, sono sempre più in balia dei cosiddetti “caporali”, sottopagati e costretti a lavorare in condizioni precarie ed in violazione delle norme di sicurezza.

 

Comments are closed.