Fino al 13 aprile Christian De Sica al Teatro Brancaccio con “Cinecittà”

di Ilaria Natalini

cinecittàChristian De Sica esordisce con la verve del mattatore in “Cinecittà”, il musical per eccellenza che tra musica, balletto e recitazione sarà in scena al Teatro Brancaccio di Roma con la regia di Giampiero Solari fino al 13 aprile. “Cinecittà è un nostro bene culturale irrinunciabile, appartiene alla storia del cinema mondiale -afferma l’attore- e in quanto tale va esaltato e preservato.

De Sica racconta quella Cinecittà che ha avuto la fortuna di vivere in prima persona, da bambino, quando raggiungeva papà Vittorio sul set e, nell’attesa, osannava Fellini, Sordi, Mastroianni e tutti i grandissimi del cinema italiano. “Ci misi piede la prima volta a 5 anni – racconta – e ci sono tornato fino ai recenti cinepanettoni”. Cinecittà e’ il cinema e, in particolare, il Teatro 5, regno di Federico Fellini, conserva a tutt’oggi il primato di teatro di posa più grande d’ Europa. Ogni angolo evoca la suggestione di un’architettura unica al mondo e i segni di un cinema glorioso che ha vissuto e che continua a vivere. Ogni costume, scenografia, macchina da presa, set, accessorio, ogni albero e ogni arredo parla l’universale lingua dei sogni di celluloide. Lo show e’ carico di emozioni autobiografiche e spaccati di storia che purtroppo non c’è più.

Cinecittà: una sola parola che racchiude insieme un meraviglioso mondo, un secolo di storia del cinema fatta da geni dell’arte, da migliaia di comparse e da indimenticabili musiche, parole e canzoni. Una storia che appartiene alla cultura italiana ma che è stata fondamentale per tutto il cinema a livello internazionale.

Lascia un commento