Festeggiata con un concerto la rinnovata partnership Eni-Mit

di | 9 ottobre 2013 | cultura | Commenti disabilitati su Festeggiata con un concerto la rinnovata partnership Eni-Mit

concertoGrande pubblico all’auditorium Kresge del Massachusetts Institute of Technology per ascoltare i Cameristi della Scala (nella foto) che hanno eseguito le “Fantasie dalle opere di Verdi”. Il concerto, presentato da Eni e Mit, ha celebrato la rinnovata partnership di ricerca per una innovazione all’insegna del  messaggio chiave: “Diamo all’energia un’energia nuova”.

Il Presidente di Eni Giuseppe Recchi ha sottolineato, con orgoglio, che dal 2008 “siamo il ​​più grande partner del Mit nei progetti di ricerca sull’energia. Il nostro obiettivo è quello di sviluppare soluzioni innovative per rispondere ai bisogni energetici e alle sfide globali riunendo il know how tecnologico e nella ricerca di Eni con l’eccellenza del Mit nelle scienze e nella tecnologia. Il percorso per l’accesso a nuove tecnologie che possono avere un impatto sulla vita umana è impegnativo e non finisce mai, ma è anche la prerogativa di coloro che sono intrinsecamente attratti da questo fondamentale impegno”.

“L’inaugurazione della Eni-Mit Energy Society lo scorso giugno – ha aggiunto – ha accresciuto maggiormente la nostra capacità di arrivare a questa meta. Raggiungere l’eccellenza è per Eni una missione fondamentale: questa attitudine è parte del nostro Dna, e credo che la tecnologia, la scienza e l’arte siano, alla fine, aspetti dello stesso modo di fare le cose e di fare impresa.Siamo molto orgogliosi di festeggiare questa partnership con i Cameristi della Scala, altro esempio di assoluta eccellenza, che eseguirà Giuseppe Verdi; un’orchestra di fama mondiale che celebrerà  il più famoso compositore d’Italia”.

Il Presidente del Mit L. Rafael Reif, dal canto suo, ha evidenziato l’apprezzamento per la collaborazione con Eni.

Il sostegno alle iniziative culturali è da sempre una caratteristica distintiva di Eni e, nel 2006, la società ha scelto il motto “cultura dell’energia, energia della cultura” per descrivere con efficacia il proprio impegno nella promozione di eventi artistici e culturali nei Paesi in cui opera.

Comments are closed.