Federconsumatori e Adusbef, in calo la spesa per i regali di Natale

di | 17 dicembre 2013 | economia | 0 commenti

albero-regaliLa crisi si sente, anche e sopratutto a Natale. In questo periodo, infatti, si conferma il calo dei consumi per i regali. Secondo l’Osservatorio nazionale Federconsumatori saremmo a – 11,4% rispetto allo scorso anno. Il dato, leggermente peggiore delle rilevazioni di novembre conferma il trend negativo del 2013 con la spesa media delle famiglie che sarà pari ad appena 131 Euro (132 secondo la precedente indagine).

I regali saranno estremamente mirati ed in molti casi riservati esclusivamente ai bambini. I dati aggiornati, secondo Federconsumatori, evidenziano un calo del 12% nel comparto abbigliamento e calzature, – 31% in quello dei mobili, arredamento ed elettrodomestici e – 16% nel turismo. Il dato più sorprendente rimane tuttavia quello relativo al settore alimentare e dei giocattoli, vale a dire i comparti più gettonati durante le festività natalizie che registreranno rispettivamente un calo del -1% e del -2%. Solo il settore dell’editoria registra una lieve variazione al rialzo rispetto alla rilevazione precedente, passando dal +0,5% al +1%, soprattutto grazie alle forti promozioni e ai prezzi comunque contenuti.

I presidenti di Federconsumatori e Adusbef, Rosario Trefiletti e Elio Lannutti, sostengono che “per contrastare questa pericolosa tendenza è fondamentale stimolare una ripresa della domanda di mercato, attraverso una anticipazione dei saldi (come avviane in altri Paesi), avviando la stagione già dalla settimana in corso. Inoltre è fondamentale agire concretamente per il rilancio del potere di acquisto delle famiglie, attraverso una detassazione esclusivamente a favore delle famiglie a reddito fisso, lavoratori e pensionati”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.