Ercolano vince le Cartoniadi della Provincia di Napoli

di | 8 gennaio 2014 | ambiente | 0 commenti

scaviLe Cartoniadi della Provincia di Napoli, il campionato della raccolta differenziata di carta e cartone organizzato da Comieco – Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica – in collaborazione con la Provincia di Napoli, che per tutto il mese di novembre 2013 ha visto 7 Comuni sfidarsi nella raccolta di carta e cartone, hanno un vincitore: il Comune di Ercolano si è infatti aggiudicato il premio messo in palio da Comieco, 30.000 euro da destinare al finanziamento di una borsa di studio per studenti di scuole primarie, secondarie e istituti superiori e all’acquisto di attrezzature dedicate alla raccolta differenziata per utenze commerciali. La gara ha coinvolto circa 375.000 abitanti della Provincia, residenti nei Comuni di Acerra, Casalnuovo di Napoli, Castellammare di Stabia, Ercolano, Marano di Napoli, San Giorgio a Cremano e Torre Annunziata. Il Comune di Ercolano ha conquistato la vittoria registrando, nel mese di gara, un incremento del 62% sui dati di raccolta rispetto al periodo di riferimento (mese medio di raccolta maggio-settembre 2013, escluso il mese di agosto) ed effettuando una raccolta di qualità, cioè con il minor numero possibile di frazioni estranee o impurità. Per quanto riguarda gli altri Comuni in gara, quelli che hanno registrato i miglioramenti più significativi dal punto di vista della quantità e qualità della raccolta sono stati Castellammare di Stabia, Marano di Napoli e Torre Annunziata. “Grazie all’impegno e al contributo di tutti i cittadini coinvolti, siamo riusciti a raggiungere un traguardo importante per l’intera Provincia di Napoli, che, con le sue oltre 77mila tonnellate di materiale raccolto, rappresenta circa il 62% del totale raccolta differenziata di carta e cartone gestito da Comieco in Regione Campania – dichiara Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco “L’incremento medio di raccolta nel mese di gara è stato del 12%, pari a circa 120 tonnellate di carta e cartone raccolte in più rispetto al periodo di riferimento. In particolare il vincitore, Ercolano, anche grazie alla spinta delle Cartoniadi, è passato da una raccolta procapite di circa 20 kg/anno a 32 kg/anno, un risultato superiore alla media regionale di raccolta, che si attesta sui 25 kg per abitante”. “La raccolta differenziata ed il suo incremento – afferma Giuseppe Caliendo, Assessore all’ambiente della Provincia di Napoli – rappresentano il presupposto indeclinabile per l’avvio di un percorso che sia finalmente in grado di generare una brusca inversione di marcia e rendere noi cittadini liberi da quella che oso definire l’insopportabile prigionia dei rifiuti. Sulla scia della iniziativa promossa da Comieco” ha aggiunto Caliendo “la raccolta differenziata oltre ad essere attività, dovrà divenire, mi auguro, non una moda bensì un atteggiamento, un modus acquisito, uno stato d’animo e quindi un comportamento naturale di ogni cittadino”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.