Emergenza carceri, domani sit-in radicali a Secondigliano e Pozzuoli

di | 10 dicembre 2013 | attualità | 0 commenti

carcereDomani a partire dalle ore 9 30, l’associazione radicale Per La Grande Napoli sarà presente con due sit-in all’esterno di altrettante carceri. I militanti presenziaranno contemporaneamente e per tutta la mattinata, con cartelli, volantini e bandiere, davanti ai cancelli del carcere di Secondigliano e di quello femminile di Pozzuoli. “L’associazione – si legge in una nota – intende, con questa azione, ribadire il proprio impegno nel sostenere l’iniziativa nonviolenta di Marco Pannella e dei Radicali, per la Giustizia giusta e per l’Amnistia, oltre che estendere il proprio supporto ai cittadini detenuti in quei sovraffollati istituti e alle loro famiglie. Sostegno che si estende a tutte le componenti della comunità penitenziaria che scontano assieme ai ristretti delle vere e proprie pene causate delle condizioni delle nostre carceri che, spesso con effetti tragici, impattano in modo devastante sul lavoro e sulla vita degli agenti penitenziari. Oltre che, naturalmente, dei detenuti e di conseguenza delle loro famiglie”.
Domani, così come fatto in occasione dei numerosi presìdi nonviolenti organizzati a Poggioreale, i Radicali chiederanno il rispetto di quanto imposto all’Italia dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo dalla sentenza Torregiani e che sia finalmente avviata una seria discussione in Parlamento sui temi sollevati dal recente messaggio motivato alle Camere, redatto dal Capo dello Stato, Giorgio Napolitano.
A entrambi i sit-in sono invitati a partecipare tutti i parenti di cittadini detenuti che transiteranno in visita ai propri cari, oltre a qualunque libero cittadino – parente o meno di detenuti – che sia interessato a contribuire alla lotta per la Giustizia e lo Stato di Diritto. I Radicali dell’associazione Per La Grande Napoli coglieranno l’occasione dei sit-in di domani, per promuovere due importanti eventi che caratterizzeranno questo mese di mobilitazione e di attività politica. Il primo – sabato 14 dicembre dalle ore 10 alle ore 20 all’Hotel Terminus di piazza Garibaldi – è rappresentato dall’assemblea annuale ordinaria degli iscritti – o più semplicemente congresso – dell’associazione radicale Per La Grande Napoli, nel corso della quale troveranno spazio anche i temi della Giustizia e delle carceri con interventi di personaggi di spicco come: Don Franco Esposito, cappellano di Poggioreale, Carmine Antonio Esposito, Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Napoli e il Senatore Luigi Compagna, primo firmatario della proposta di legge per Amnistia e Indulto, tutt’ora in attesa di essere calendarizzata.
A Natale a Roma si terrà la marcia per l’Amnistia che, oltre a quella di Marco Pannella e del segretario di Radicali Italiani, Rita Bernardini, vedrà anche la presenza del ministro degli Esteri, Emma Bonino. Assieme ai Radicali sfileranno altre personalità del mondo politico, di quello cattolico e delle associazioni che si battono per la Giustizia in Italia.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.