Edilizia, istituito il Registro delle Imprese Formative (Rif)

di | 27 gennaio 2014 | economia | 0 commenti

massimo-calzoniValorizzare la formazione bilaterale e le imprese che la utilizzano. Sono queste le principali finalità del Registro delle Imprese Formative (Rif), la nuova iniziativa avviata dalle parti sociali delle costruzioni, affidata al Formedil e alla Commissione nazionale dei comitati paritetici territoriali per la sicurezza.

“Si tratta – spiega Massimo Calzoni, presidente del Formedil – di un altro passo avanti nel percorso di sempre maggiore attenzione alle necessità delle imprese da parte del sistema bilaterale delle costruzioni”. “La situazione del settore e le difficoltà che stanno vivendo le imprese – continua – debbono spingere il nostro sistema a individuare nuovi strumenti che aiutino le aziende a valorizzare l’impegno e l’attenzione prestata alla formazione e alla sicurezza. Con il Registro delle imprese formative daremo loro uno strumento in più per essere competitive e per acquisire vantaggi nei confronti dell’Inail in quanto più virtuose”.

Formedil e Commissione nazionale dei comitati paritetici territoriali per la sicurezzarilasceranno all’azienda che si impegna a ricorrere al sistema bilaterale delle costruzioni per le sue attività formative l’attestato di impresa formativa. Ciò consentirà loro di essere inserita nel Registro dedicato (RIF) dove verranno riportate tutte le iniziative di formazione relative ai dipendenti avviate dall’azienda nel corso del tempo nell’ambito del sistema bilaterale delle costruzioni (SBC), ma anche quelle svolte direttamente dall’impresa nei cantieri valorizzando in questo modo il ruolo svolto dall’azienda.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.