E-commerce, più tempo per il recesso e stop vantaggi a chi paga in contanti

di | 6 febbraio 2014 | società | 0 commenti

e-commercePiù diritti ai consumatori nelle vendite on line. Il Consiglio dei ministri, come ha annunciato il premier Enrico Letta, ha approvato un decreto “che supera una pesante sanzione comunitaria che riguarda la questione dei diritti dei consumatori per le vendite a distanza”.
Il dl, ha spiegato Letta, “dà forti diritti in più ai consumatori”. “È un provvedimento importante perché affronta problemi in cui spesso il consumatore si trova”, ha aggiunto il premier.
Il primo aspetto riguarda una norma che “dà più forza al consumatore sul diritto di recesso: si allunga il tempo che il consumatore ha per esercitare il diritto di recesso” e sono previste modifiche “sulla diminuzione del valore del bene custodito”.
Il secondo aspetto riguarda “l’esclusione della possibilità di avere tariffe superiori se il consumatore paga con carta di credito e bancomat piuttosto che in contanti”.
“Questo è un messaggio molto importante – ha sottolineato Letta – perché in Italia il consumatore che paga in contanti è avvantaggiato e viene penalizzato chi paga con pagamento elettronico, mentre questo governo vuole agevolare quest’ultimo”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.