Dm “del fare” dal 1° aprile taglia le retribuzioni ai Manager Pubblici, alla faccia del mondo della disabilità!

di | 29 marzo 2014 | attualità | 0 commenti

di Franco Previte*

soldiDal 1 aprile 2014 ( è sperabile che non sia un pesce d’aprile ! ) ai vertici dei Manager Pubblici, controllati dal Ministero dell’Economia, viene ridotta del 25% la retribuzione e lo stabilisce il Decreto Ministeriale n.166 del 2013 detto “del fare” .

In termini pratici non possono superare il tetto massimo di euro 311.658,53 euro all’anno pari allo stipendio del Presidente della Corte di Cassazione ( dal Corriere della Sera 28 marzo 2014).

In questo periodo non devono essere dimenticate tutte quelle manovre che tendono alle riforme sociali e costituzionali che le Istituzioni dimentiche, in quei “salari” di cui sopra, quanto percepisce il mondo della disabilità, che costituisce una priorità veramente assoluta .

Vengono i brividi a pensare quanto ricevono questi Manager dello Stato, mentre ancora oggi, 2014, persiste ed è diffusa una squallida quotidiana precarietà, dove il disagio sociale investe tutte le sue categorie con drammaticità lasciando al proprio destino quel popolo, la cui parola viene impunemente adoperata e proprio dal coloro che dicono di fare il bene di tutti.

Il commento lo lasciamo ai posteri, come si dice, e qualora il mondo politico non lo sapesse riportiamo la tabella comparativa di quello che percepisce il mondo della sofferenza nel 2014, perché si ricordino del vergognoso comportamento tutti i politici

Importi invalidità per il 2014

Provvidenze economiche per invalidi civili, ciechi civili e sordi: importi e limiti reddituali per l’anno 2014 (Circolare INPS n. 7/2014)

Ogni anno vengono ridefiniti, collegandoli agli indicatori dell’inflazione e del costo della vita, gli importi delle pensioni, assegni e indennità che vengono erogati agli invalidi civili, ai ciechi civili e ai sordi e i relativi limiti reddituali previsti per alcune provvidenze economiche.

Nella tabella che segue sono indicati gli importi in euro, confrontati con quelli del 2013.

Tipo di provvidenza

Importo

Limite di reddito

2013

2014

2013

2014

Pensione ciechi civili assoluti

298,33

301,91

16.127,30

16.449,85

Pensione ciechi civili assoluti (se ricoverati)

275,87

279,19

16.127,30

16.449,85

Pensione ciechi civili parziali

275,87

279,19

16.127,30 

16.449,85

Pensione invalidi civili totali

275,87

279,19

16.127,30

16.449,85

Pensione sordi

275,87

279,19

16.127,30

16.449,85

Assegno mensile invalidi civili parziali

275,87

279,19

4.738,63

4.795,57

Indennità mensile frequenza minori

275,87

279,19

4.738,63 

4.795,57

Indennità accompagnamento ciechi civili assoluti

846,16

863,85

Nessuno

Nessuno

Indennità accompagnamento invalidi civili totali

499,27

504,07

Nessuno

Nessuno

Indennità comunicazione sordi

249,04

251,22

Nessuno

Nessuno

Indennità speciale ciechi ventesimisti

196,78

200,04

Nessuno

Nessuno

Lavoratori con drepanocitosi o talassemia major

495,43

501,38

Nessuno

Nessuno

Cosa pensa il cittadino ?

Pensa alle pensioni d’oro che raggiungono la vetta di 90 mila euro al mese, pari a circa 3 mila euro al giorno e sono circa 100 mila e costano allo Stato più di 13 miliardi all’anno erogate dall’Inps, che sono una vergogna sempre più che si abbatte sul mondo della realtà e della sofferenza popolare costretto a conoscere cosa si può desumere dei privilegi ed “altro” della Politica con P maiuscolo. Ancora una volta domandiamo e ci domandiamo il perché non avviene un aggiornamento degli assegni di assistenza al mondo dei ciechi, degli invalidi, dei sordi, dei sordo muti che non vivono, ma sopravvivono all’andamento della crisi economica, al rialzo del costo della vita e del vivere quotidiano ?

Le notizie emanate dal Decreto Ministeriale del “fare” è insulto verso i cittadini ai quali si chiedono continuamente dei sacrifici e cosa peggiore si dimentica del mondo di quanti portano nel loro corpo e nello spirito gli attimi di una sofferenza incalcolabile! E con le parole del Beato Giovanni Paolo II: “ Andiamo avanti con speranza !”

*Presidente dell’associazione “Cristiani per servire”

 

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.