Diritti umani, a Rosa Di Benedetto il V° Premio “Maria Rita Saulle”

di | 20 novembre 2013 | attualità | 0 commenti

consulta_maria_rita_saulleCon la tesi su “La riorganizzazione delle relazioni familiari in situazioni di rottura del legame familiare” Rosa di Benedetto ha vinto la V° edizione del Premio Nazionale “Maria Rita Saulle” per una tesi di dottorato sui diritti umani, promosso dall’Istituto di studi politici “S.PioV”, presieduto da Antonio Iodice.

Il Premio – patrocinato dal Senato della Repubblica e dalla Camera dei Deputati – sarà consegnato nel corso di una cerimonia in programma a Roma, mercoledi 27 novembre, alle ore 17, presso Centro Congressi”Gli Archi” (largo Santa Lucia Filippini,20).

Riconoscimenti speciali verranno anche consegnati a: Alganesh Fessaha, che attraverso il Centro Assistenza profughi eritrei in Sudan favorisce le adozioni a distanza per i bambini eritrei dei campi rifugiati; don Giuseppe Stoppiglia, impegnato nella difesa dei più deboli e, in particolare, dei bambini di strada del Brasile e Rosario Errico, regista del cortometraggio”Ballerina”, storia di una giovane donna dell’Est portata in Italia con il miraggio di una brillante carriera artistica. Alla cerimonia interverranno Mario Giro, sottosegretario agli Esteri e Gianni Letta, già sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

La commissione giudicatrice – presieduta da Giuseppe Tesauro – è composta da Giuseppe Acocella, Paolo De Nardis, Sebastiano Maffettone, Nicola Occhiocupo e Ortensio Zecchino. La Saulle, professore ordinario di diritto internazionale nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Roma La Sapienza, fu nominata dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi Giudice della Corte costituzionale il 4 novembre 2005 e giurò il 9 novembre. È stata il secondo Giudice donna della Corte costituzionale dopo Fernanda Contri.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.