Diritti di immagine, il Tribunale di Napoli dà ragione a Maradona

di | 12 settembre 2013 | sport | Commenti disabilitati su Diritti di immagine, il Tribunale di Napoli dà ragione a Maradona

avvocato angelo pisani“La società sportiva calcio Napoli non può diffondere le immagini delle prestazioni agonistiche rese da Diego Armando Maradona mentre giocava in quella squadra, senza il suo consenso e senza la sua autorizzazione”.

Una nota degli avvocati Angelo Pisani e Angelo Scala, legali rappresentanti dell’ex calciatore, informa che nella procedura giudiziaria azionata contro la Società Sportiva Calcio Napoli per chiedere alla Giustizia Italiana, come già avvenuto anche in Cina, la tutela dei diritti personali, patrimoniali e d’immagine del campione argentino, “il Tribunale di Napoli (riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati Fausta Como Presidente, Ettore Pastore Alinante Giudice relatore e Massimiliano Sacchi Giudice) ha riconosciuto e dichiarato il diritto e le ragioni di Diego Armando Maradona, sconfessando le tesi commerciali della società di Aurelio de Laurentiis”.

Il Tribunale ha anche previsto che, però, l’ex bandiera del Napoli per la domanda di risarcimento e rimborso dei danni dovrà proporre un’altra azione ordinaria “non sussistendo il presupposto del periculum in mora e trattandosi di pregiudizio riparabile economicamente”. “In futuro, comunque, le strade del campione e quelle di De Laurentis potrebbero anche incontrarsi, perché – dichiarano gli avvocati in un comunicato stampa – non c’è mai stata alcuna inimicizia, gli equivoci sono oramai chiariti”.

Come si ricorderà Maradona è stato sospeso per due volte per positività a test antidoping nel 1991 (per uso di cocaina) e nel Mondiale 1994 (per uso di efedrina): due tristi vicende che non hanno scalfito l’amore che la tifoseria gli ha tributato.

Comments are closed.