Diete dimagranti, ecco come evitare l’effetto “fisarmonica”

di | 25 novembre 2013 | alimentazione | 0 commenti

di Guglielmo Casciello*

dietaL’obesità, in varie fasce di età, è un problema in crescente aumento. Da un recente studio è emerso che in Italia ci sono quasi 5 milioni di obesi e persone in grave sovrappeso. Molti tentano di ritornare al peso forma con diete “lampo” o ancora peggio “fai da te”, troppe volte estreme, che prevedono magari la totale eliminazione di determinati macronutrienti come carboidrati (pane, pasta, cereali, ecc.) o lipidi (oli e grassi in generale), sostituendoli con un apporto maggiore di alimenti proteici (soprattutto carne).

Questi sistemi possono dare rapidi e tangibili risultati, ma ovviamente non è possibile rimanere a dieta per sempre e quando si ricomincia a mangiare tutto, si avrà nuovamente un aumento di peso, creando quello che comunemente viene identificato come “effetto fisarmonica”.

Ecco dei validi suggerimenti per condurre al meglio una dieta e mantenere nel tempo i risultati ottenuti:

1 Scegliere un regime alimentare equilibrato, durante il quale mangiare tutto in adeguate quantità, alternando le varie pietanze, prestando attenzione agli accostamenti e perché no, concedersi di tanto in tanto anche una piccola porzione di cibo gustoso a noi particolarmente gradito.

2 Valutare gli alimenti soprattutto dal punto di vista nutrizionale e non esclusivamente da quello edonistico. Comunemente si tende a preferire un alimento piuttosto che un altro perché mangiarlo ci appaga, ci dà un certo piacere mentre l’ideale sarebbe considerare le necessità del nostro organismo e non esclusivamente del nostro palato.

3 Praticare quotidianamente attività fisica cercando di alternare periodicamente gli esercizi, in questo modo farete lavorare sempre al meglio i vostri muscoli ed eviterete anche di annoiarvi con i soliti esercizi di routine.

4 Fare sì che la dieta non sia solo una parentesi della propria vita, ma piuttosto un cambiamento del proprio stile di vita. Solo così si potrà mantenere il proprio peso forma.

*Dottore in Scienze e tecnologie alimentari e divulgatore scientifico

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.