Da Fs piano anti-freddo per chi dorme in stazione

di | 23 dicembre 2013 | solidarietà | 0 commenti

barboniA Natale tutti sono più buoni. E anche le Fs italiane non si sottraggono alla tradizione, stringendo accordi con Caritas di Roma, Caritas ambrosiana, Comunità di Sant’Egidio e Centro Astalli per realizzare concreti progetti in aiuto delle persone disagiate che durante l’inverno si rifugiano nelle stazioni ferroviarie.

L’intervento straordinario riguarderà le stazioni di Milano (Centrale e Porta Garibaldi); Torino Porta Nuova; Roma (Termini, Ostiense, Tiburtina, Tuscolana e Trastevere); Genova Piazza Principe; Napoli (Centrale e Campi Flegrei). Intensificato anche l’impegno sociale degli help center Fs nelle stazioni di Firenze, Bari, Catania, Messina e Pescara. In particolare, la collaborazione con Caritas ambrosiana prevede, attraverso il progetto Unità mobile, l’accompagnamento in strutture dedicate delle persone disagiate presenti a Milano Centrale e Porta Garibaldi.

Con Caritas di Roma – si legge in una nota – è stato invece avviato un piano di interventi straordinari che va dalla somministrazione di generi di prima necessità all’incremento dei posti letto nelle strutture di accoglienza della Capitale. L’accordo con la Comunità di Sant’Egidio prevede il potenziamento degli interventi di aiuto attraverso equipe mobili di operatori a Genova Piazza Principe, Torino Porta Nuova, Napoli Centrale e Campi Flegrei e nelle stazioni romane di Termini, Ostiense e Trastevere.

La collaborazione con il Centro Astalli, infine, si concentrerà sull’aiuto ai rifugiati politici che trovano ricovero presso le stazioni della Capitale. In vista del rigore dell’inverno è anche scattato il piano di Fs italiane per la distribuzione alle persone senza fissa dimora di 2.500 coperte attraverso gli help center e le associazioni coordinate dall’Osservatorio nazionale sul disagio e la solidarietà nelle stazioni.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.