Cure palliative, parte la campagna “38 volte basta”

di | 18 novembre 2013 | sanità | 0 commenti

finardiLe cure palliative possono alleviare le sofferenze. Ma sono poco note sia tra gli ammalati che tra il personale medico. È per questo che prende il via la campagna di sensibilizzazione di Antea Onlus Cure Palliative sull’efficacia della terapia del dolore.

“38 volte basta!”, questo il titolo dell’iniziativa, presentata oggi a Roma alla presenza del governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, punta ad accendere i riflettori sul fatto che nonostante in Italia esista una legge – la 38 del 2010 – che tutela il diritto del cittadino alla trattamento del dolore e garantisce l’accesso alla terapia del dolore, nella maggioranza dei casi essa viene disattesa e i cittadini non la conoscono e i medici non la applicano come potrebbero o vorrebbero.

Eppure esistono in Italia oltre 15 milioni di malato che soffrono di dolore cronico e di questi oltre 8 milioni di grado severo: la maggior parte di essi potrebbe avere sostanziali miglioramenti se opportunamente Corato.
Antea Onlus ha deciso di lanciare la campagna di sensibilizzazione che questa sera vedrà protagonista al Gran Teatro di Roma Eugenio Finardi che dedica ad Antea la tappa del suo tour il cui ricavato verrà devoluto all’associazione, mentre sempre stasera nel corso del concerto sarà consegnato il premio Alì di Antea, giunto l’undicesima edizione, a personalità del mondo scientifico, politico, della comunicazione, dello spettacolo, dell’industria e del settore sociale.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.