Crisi, dal 1° ottobre Confcommercio Roma offre assistenza psicologica e fiscale

di | 25 settembre 2013 | economia | Commenti disabilitati su Crisi, dal 1° ottobre Confcommercio Roma offre assistenza psicologica e fiscale

roscioliCon la crisi economica e le conseguenti difficoltà, i titolari di imprese sono più esposti alla depressione. Ecco perché Confcommercio Roma ha deciso di offrire un aiuto extra a tutti i lavoratori in difficoltà siglando un accordo con l’Ordine degli psicologi e quello dei commercialisti. Dal primo ottobre, infatti nascerà “Sostegno Impresa”, sportello dotato di numero verde 800.641.214 al quale i commercianti romani potranno rivolgersi gratuitamente per problemi di carattere psicologico e fiscale. 

Si tratta del primo esperimento in Italia: “Vogliamo offrire una risposta concreta ad un problema che non è più solo economico ma è diventato di ordine sociale – afferma il presidente di Confcommercio Roma, Giuseppe Roscioli – non più solo economico ma di ordine sociale, ossia quello della difficoltà in cui la crisi ha gettato molti imprenditori, degenerata talvolta in gesti drammatici. Si tratta di un progetto pilota, il primo di questo genere in Italia, che affianca la consulenza psicologica a quella economica, attuato da un’associazione di categoria a favore degli imprenditori” . Ma “l’aspetto che più colpisce di questa crisi – aggiunge – è la sua capacità di permeare nella vita stessa delle persone, mettendone in discussione certezze, obiettivi e stili di vita. Da un sondaggio condotto dalla nostra Associazione è risultato che il 68% degli imprenditori considera peggiorata la propria condizione sociale”.

Per il presidente dell’Ordine degli Psicologi Marialori Zaccaria “l’insicurezza economica ha prodotto effetti devastanti sul benessere e sulla tenuta psichica di intere categorie, come quelle dei piccoli e medi imprenditori, degli operatori dei settori del commercio, del turismo e dei servizi. La precarietà quotidiana, la mancanza di prospettive future porta i giovani ad emigrare, mentre in chi ha già un attività avviata, come i piccoli imprenditori, cresce la paura e la disperazione e diminuisce la gioia di vivere, fino in certi casi a spingerli al suicidio. Sono circa 600 i professionisti iscritti all’Ordine degli Psicologi del Lazio che hanno esplicitamente aderito all’iniziativa”. “Crisi economica, calo dei consumi, perdita di competitività, difficoltà di accesso al credito sono alcuni dei fattori che hanno interagito determinando nel 2012, a Roma e Provincia, la perdita di ben 25mila imprese – ha detto invece il presidente dell’Ordine dei Commercialisti, Mario Civetta – in questi anni, però, si è determinata una condizione di assoluta emergenza”.

 

 

Comments are closed.