Consumatori preoccupati: da aprile a ottobre Letta ci ha indebitato di 738 euro al mese

di | 13 dicembre 2013 | economia | 0 commenti

soldiConsumatori preoccupati dal governo Letta: il debito continua a salire. “Il debito è un incubo per chi governa il Paese in questo momento” sosteneva tempo fa il presidente del Consiglio Enrico Letta. Per la verità il problema è anzitutto dei cittadini italiani per i quali il debito rasenta i 35mila euro pro capite. Bankitalia informa oggi che – ad ottobre – il debito delle amministrazioni pubbliche ha superato i 2.085 miliardi di euro. In particolare, l’azione del governo Letta (partito a fine aprile con un debito di 2.041,293 miliardi di euro) a fine ottobre, ha fatto lievitare l’importo a 2.085,321, con un aumento in 6 mesi di 44,028 miliardi, e un maggior carico pro capite per i cittadini di 739 euro. Il debito sulle spalle di ciascun cittadino italiano a fine ottobre è risultato pari a 34.988 euro.
Adusbef e Federconsumatori manifestano tutta la loro preoccupazione per l’azione di politica economica del governo, anche alla luce del fatto che l’equilibrio di bilancio non potrà certo essere raggiunto con i vecchi metodi ereditati dal governo Letta e applicati scrupolosamente. Senza la volontà di intaccare seriamente spesa pubblica improduttiva e corruzione i nostri governanti non potranno far altro che svendere i gioielli di famiglia per fare cassa. Ma, in tal caso, per Adusbef e Federconsumatori, vista la qualità dell’azione di governo, gli Italiani si ritroveranno nella drammatica situazione di oggi (aggravata) e senza i gioielli eventualmente svenduti.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.