Coldiretti: dall’inizio della crisi la spesa delle famiglie è crollata del 7%

di | 11 marzo 2014 | attualità | 0 commenti

spesaLa spesa delle famiglie è crollata del 7% dall’inizio della crisi. Questa la stima della Coldiretti secondo cui il “drammatico tracollo” ha toccato tutti i principali beni. I consumi finali delle famiglie nel 2013 sono scesi a 797.634 milioni con un ulteriore calo del 2,6 per cento rispetto all`anno precedente, sottolinea l’associazione di imprenditori agricoli, che ha elaborato una sua analisi sulla base dei conti trimestrali dell`Istat sul conto economico delle risorse e degli impieghi a valori concatenati, “dai quali si evidenzia che a pesare nell`ultimo anno è stato soprattutto il calo della spesa alimentare che rappresenta la seconda voce nel budget familiari”.

“Gli italiani nei primi anni della crisi – sottolinea la Coldiretti – hanno rinunciato soprattutto ad acquistare beni non essenziali, dall`abbigliamento alle automobili, ma una volta toccato il fondo hanno iniziato a tagliare anche sul cibo con un crollo record del 3,1 per cento della spesa alimentare nel 2013 rispetto allo scorso anno che significa un calo dell`8 per cento dall`inizio della crisi nel 2008”. “Nel 2013 le famiglie italiane – precisa la Coldiretti – hanno tagliato gli acquisti dal pesce fresco (-20 per cento) alla pasta (-9 per cento), dal latte (-8 per cento) all`olio di oliva extravergine (- 6 per cento) dall`ortofrutta (- 3 per cento) alla carne (-2 per cento) mentre aumentano solo le uova (+2 per cento), sulla base dell`analisi della Coldiretti su dati Ismea relativi al primi undici mesi”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.