Codice della strada, da oggi la multa “con lo sconto” è realtà

di | 21 agosto 2013 | attualità | Commenti disabilitati su Codice della strada, da oggi la multa “con lo sconto” è realtà

multaLo sconto per chi paga subito una multa stradale, previsto dal Decreto del Fare, da oggi è realtà. Lo chiarisce in una nota ufficiale il ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Chi prende una multa stradale e da due anni non ha avuto decurtamento dei punti sulla patente, e la paga entro 5 giorni ottiene uno sconto del 30% sulla cifra da versare.

”Fermo restando che la multa per inadempienza al Codice rimane un necessario strumento dissuasivo – si legge nel documento – il nuovo dispositivo dello sconto vuol dire meno vessazione sui cittadini, possibilità di risorse immediatamente spendibili da parte degli Enti Locali e snellimento dei Processi civili grazie alla riduzione dei ricorsi sui verbali”.

Sono esclusi dal beneficio le contravvenzioni che prevedono la sanzione accessoria della sospensione della patente o la confisca del veicolo e quelle che rivestono carattere penale. La riduzione del 30% si applica solo sulla sazione effettiva prevista dal codice. Se la pattuglia che commina la multa è è provvista di POS collegato, sarà possibile anche pagare immediatamente la sanzione. Nel caso in cui il pos non fosse disponibile, rimangono tutti i canali normalmente previsti per il pagamento delle sanzioni come le poste o le banche.

Sarà possibile inoltre evitare le spese di notifica grazie ad un Decreto Interministeriale di futura emanazione, che regolamenterà la possibilità di ricevere la notifica attraverso la posta elettronica certificata. Possono beneficiare dello sconto tutti i conducenti o proprietari a prescindere dai punti posseduti sulla patente. Una volta pagata una sanzione, con o senza lo sconto del 30%, viene meno il diritto a presentare ricorso al Giudice di Pace o al Prefetto. L’importo della sanzione non può essere arrotondato e si deve prestare attenzione a pagare l’importo esatto della sanzione. Chi dovesse sbagliare l’importo, oltre a perdere lo sconto del 30%, potrebbe perdere anche il diritto al pagamento in misura ridotta.

Comments are closed.