Clima, lanciati due satelliti che “vedono” i movimenti delle acque terrestri

Lanciati i due satelliti gemelli della missione Grace-Fo, che avranno il compito di ‘inseguire’ l’acqua in movimento sulla Terra, fornendo una visione unica del clima del pianeta. Il lancio è avvenuto alle 21,47 italiane dalla base di Vandenberg in California, con un razzo Falcon 9 della SpaceX. Grace-Fo (Gravity Recovery and Climate Experiment Follow-On), è una missione congiunta della Nasa e del Centro di ricerca tedesco per le geoscienze (Gfz) ed è l’erede della missione Grace, della quale continuerà il lavoro.

Il rilascio in orbita dei due satelliti è previsto a circa 10 minuti dal lancio, quindi il razzo Falcon 9 prosegue per rilasciare su un’orbita più elevata i cinque satelliti Iridium Next per le telecomunicazioni.

I satelliti gemelli Grace-Fo vengono rilasciati in direzioni opposte: quello rivolto verso la Terra viene spinto in un’orbita più bassa e più veloce, il secondo in un’orbita più alta e lenta. Per alcuni giorni il primo si allontanerà dal secondo fino alla distanza di circa 220 chilometri, ottimale per le operazioni, e poi salirà alla stessa orbita alta in modo da mantenere la distanza.

La prima opportunità di ricevere dati è prevista a circa 23 minuti dopo la separazione, alla stazione McMurdo della Nasa in Antartide. La missione Grace-Fo seguirà i movimenti dell’acqua attraverso il pianeta, fornendo una visione unica del clima della Terra: monitorerà i cambiamenti nell’estensione dei ghiacci, nella quantità d’acqua presente nelle falde sotterranee e nei livelli di mari, laghi e fiumi.

 

Lascia un commento