Archivi categoria: spettacolo

Addio a Fabrizio Frizzi, la camera ardente in viale Mazzini

È morto Fabrizio Frizzi. Aveva 60 anni. A dare l’annuncio è stata la famiglia del conduttore in una nota: “Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato”. Così la moglie Carlotta, il fratello Fabio e i familiari. Fabrizio si è spento nella notte all’ospedale Sant’Andrea di Roma in seguito a una emorragia celebrale.

Lo scorso ottobre Frizzi si era sentito male durante la registrazione di una puntata de “L’Eredità”. Dopo un periodo di convalescenza, il presentatore era tornato alla guida del programma di Rai1 che ha continuato a condurre fino all’ultimo.

La camera ardente di Frizzi sarà allestita domani nella sede Rai di Viale Mazzini dalle 10 alle 18. I funerali si terranno invece mercoledì alle 12 nella Chiesa degli Artisti in Piazza del Popolo.

Commozione in Rai per la scomparsa dello storico conduttore. “Con Fabrizio – si legge in una nota – se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano”. ”Non scompare solo un grande artista e uomo di spettacolo, con Fabrizio – prosegue – se ne va un caro amico, una persona che ci ha insegnato l’amore per il lavoro e per l’essere squadra, sempre attento e rispettoso verso il pubblico. Se ne va l’uomo dei sorrisi e degli abbracci per tutti. L’interprete straordinario del coraggio e della voglia di vivere”.

Qualche giorno fa, in un’intervista al settimanale Gente, il presentatore aveva detto: “Combatto come un leone ogni giorno per vincere questa battaglia”. La battaglia era iniziata il 23 ottobre scorso quando Frizzi era stato colpito da un’ischemia. Dopo qualche tempo, ringraziando medici, parenti, familiari e l’intera Rai, il popolare presentatore televisivo aveva scritto su Facebook: “Sono felice di potervi scrivere per dirvi che combatto per riprendermi”.

Oltre a tranquillizzare i suoi fan, Fabrizio aveva anche rivolto un ringraziamento speciale al “fratello Carlo Conti”, tornato a condurre ‘L’Eredità’ per sostituirlo durante la sua assenza. Dopo un mese e mezzo lontano dai riflettori, Frizzi era poi tornato sul piccolo schermo il 15 dicembre scorso con una puntata-evento del game-show condotta proprio insieme a Conti. Un programma alla guida del quale Fabrizio è rimasto fino all’ultimo.
Vastissimo il cordoglio sui social da parte dei suoi fan.
“Se n’è andata una persona della mia famiglia”. Un “grande uomo” e un signore”, sempre “garbato e sorridente”, “mai sopra le righe”. Su Facebook e su Twitter sono centinaia i post che ricordano il popolare conduttore.
“Era entrato nelle nostre case con la sua gentilezza e correttezza. Non ci sono parole”, si legge in un commento. E ancora: “Eri una persona stupenda, umile, un pezzo del nostro cuore se n’è andato oggi con te”. “Un signore nell’animo una persona buona e gentile, mancherà tantissimo”, sottolinea un altro utente. C’è chi scrive: “Non guardo praticamente nulla in tv, ma l’Eredità condotta da lui era l’eccezione proprio per la sua presenza”.

Una ex concorrente di un suo programma scrive: “Il garbo e la signorilità con cui stringevi la mano a ognuno di noi, come un vero padrone di casa, e non come uno per i quali siamo numeri per fare Auditel, non l’ho mai dimenticato”. Poi il saluto: “Ciao, ‘ragazzo’ sorridente e per bene”.

Il suo pubblico è sconvolto: “Incredibile ha condotto L’eredità fino a sabato scorso. Stamattina come un fulmine a ciel sereno la notizia”. “Mi dispiace veramente. E’ una di quelle persone – si legge in un post – che, pur non avendola conosciuta, ci ha accompagnati dall’infanzia fino all’età adulta. Mi ricordo che più di 30 anni fa, tra scuole elementari e medie, guardavo il suo ‘Tandem’ tutti i pomeriggi facendo la merenda!”.

“Non ci ha lasciato un personaggio famoso – scrive un utente – ma, principalmente un uomo, un uomo buono, gentile, un uomo che aveva fatto del garbo la propria bandiera di vita. Il rispetto per le persone, per gli altri, educato, intelligente, un professionista amato da tutti. Lascia un vuoto enorme”. E c’è chi commosso lo saluta così: “Il mondo dovrebbe essere abitato da persone come te, oneste, generose, entusiaste, per bene, ciao Fabrizio, ragazzo per sempre”.