Archivi categoria: musica

Operazero in concerto per beneficenza

di Vita Ragaglia

Daniele Si Nasce e Orchestra OperaZeroUno straordinario evento quello che si è tenuto sabato 11 aprile all’Auditorium del Massimo di Roma rigorosamente sold out. Un concerto, un omaggio alla carriera di uno dei cantautori italiani più amati, popolari e di maggior successo, dalle grandi capacità istrioniche, provocatrici e trascinatorie: Renato Zero. Le sue canzoni più famose, interpretate da Daniele Si Nasce, accompagnato dall’orchestra OperaZero, diretta dal M° Ivano Guagnelli il tutto ideato e coordinato da Daniele Si Nasce e Fabio Sipone.

La serata è stata organizzata da La Stella di Lorenzo Onlus (www.lastelladilorenzo.org) per sostenere il progetto di ricerca sulle cardiopatie aritmiche. Nata alla fine del 2012 per volontà dei genitori di Lorenzo Fabbri, mancato improvvisamente nel settembre dello stesso anno a causa di un’aritmia fatale, l’Associazione ha come missione la solidarietà umana e il desiderio di aiutare persone meno fortunate o in difficoltà.
Tra i progetti avviati dall’Associazione, il più importante è senza dubbio lo screening elettrocardiografico condotto nelle scuole, dalla materna alla scuola media, per la prevenzione della morte improvvisa in età pediatrica, frutto delle collaborazioni avviate con l’Unità Operativa Complessa di Aritmologia dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e il Reparto di Cardiologia Pediatrica dell’Ospedale Niguarda.

Al servizio di questa straordinaria iniziativa è arrivata l’Orchestra di OperaZero e il talento di Daniele Si Nasce che hanno regalato al pubblico un concerto strepitoso. Attingendo dallo smisurato repertorio di Renato Zero hanno spaziato in lungo e in largo proponendo brani molto noti (“Vivo”, “Amico”, “Niente trucco stasera”, “Spalle al muro”, “Mi vendo”, “Siamo Eroi”, “I Migliori Anni”, Il Carrozzone”, Il Cielo” ecc.)
L’interpretazione di Daniele lascia a bocca aperta sorcini e non. Quando si assiste allo spettacolo per tutto il tempo si ha la strana impressione che sul palco ci sia davvero Renato Zero; la voce, le gestualità, l’approccio con il pubblico.. tutto è perfetto. E durante la serata non ci si dimentica di nessuno a partire da lui, il Renatone nazionale, senza il quale ognuno di noi non sarebbe stato lì. E poi tutti gli ospiti che hanno partecipato mettendo a disposizione il loro talento. A cominciare da Giandomenico Anellino (nella foto in basso) definito l’uomo orchestra. Il motivo è che con la sola chitarra, grazie ad un’originale e unica tecnica di suono, riesce a catturare emozioni senza tempo e dare l’impressione di una moltitudine di strumenti. Il tenore Alessandro Sebastiani che ha aperto la serata, il Maestro Piero Pintucci con l’eleganza che lo contraddistingue da sempre e ancora Max Agresti, Vincenzo Capua, Fiammetta, il DJ Aldo Haldo Carpanzano e il corpo di ballo ZeroDance con coreografie di Sheryl Mancini.
Giandomenico Anellino
Un applauso speciale va rivolto all’Orchestra di OperaZero:
Diretta dal Maestro Ivano Guagnelli, Basso David Medina, Batteria Fabio Sipone, Percussioni Daniele Magli, Tastiere Bruno Ferri, Chitarra Luciano Ciccaglioni, Chitarra Alessandro De Vita, Chitarra Alessandro Sipone, Violini Primi Adamo Fratarcangeli, Francesca Sbaraglia, Alessandra Chiarelli, Matteo Pizzini, Violini Secondi Diana Arshakian, Chiara Evangelista, Livio De Angelis, Adele Napoli, Viole Alberto Petricca, Ambra Michelangeli, Violoncelli Matteo Cutillo, Giorgia Pancaldi, Contrabbasso Dario Epifani, Al Pianoforte Il M° Federico Di Curzio, Arrangiamenti Ivano Guagnelli E Alessio Contorni.
Un ringraziamento particolare a Daniele Quartapelle e Fabio Sipone.

Foto: Roberto Passeri