Archivi categoria: Museum

Musei italiani, per Mattioli si possono raddoppiare gli incassi in 3 anni

¸Ë¿¤

La mancanza di attrattive storico culturali è tra i pochi problemi che nemmeno si affaccia sul panorama del nostro Paese, quello di non essere in grado di valorizzarle, mantenerle e metterle a frutto economicamente, invece, è una piaga endemica che in molti casi rende vano possedere tanta ricchezza quando non lo rende addirittura dannoso se costa per la gestione di più di quanto incassa. Dunque c’è bisogno di ripensare con nuove strategie il nostro sistema museale per renderlo veramente motore economico e non volo vanto e preoccupazione. Lorenzo Mattioli, presidente di Anip Confindustria (l’Associazione nazionale che rappresenta il comparto dei Servizi integrati e Multiservizi) ha detto: “Raddoppiare gli incassi dei musei statali italiani per arrivare a 300 milioni di euro/anno entro il 2019 riducendo fortemente l’intervento della finanza pubblica è un obiettivo possibile, purché si apra seriamente alla possibilità di gestione manageriale del sistema dei Beni Culturali italiani attraverso il coinvolgimento delle aziende di facility management”. Queste parole hanno anticipato l’attesissimo dibattito che animerà la prossima edizione di LiFE (Labour Intensive Facility Event), il forum sul Facility italiano promosso dall’Anip, in corso a Milano in questi giorni a partire da domani 10 novembre.

In una nota si spiega che “dal palco di LiFE sarà ufficializzata la comparsa di un nuovo soggetto associativo confindustriale: la Confederazione dei servizi di Confindustria, al centro del confronto che si svilupperà tra Confindustria, Anip, Assosistema e altre associazioni imprenditoriali del comparto Unifer, Anid ed Angem. La nascita di una nuova rappresentanza confindustriale nel mondo dei servizi è “punto di arrivo della nostra forte connotazione identitaria e del progetto che ha portato alla nascita di LiFE, nonché punto di partenza di una nuova nostra sfida che vogliamo lanciare alla politica e alle istituzioni per la modernizzazione del Paese”, conclude il presidente Mattioli.