Cassano in festa per la riapertura della sua cattedrale

di | 7 ottobre 2013 | mondo cattolico | Commenti disabilitati su Cassano in festa per la riapertura della sua cattedrale

cattedraleSarà riaperta al culto, dopo la parziale conclusione dei lavori di consolidamento e adeguamento liturgico che la interessano dal febbraio del 2011, la Cattedrale di Cassano all’Jonio. L’edificio di culto, che attraverso una solenne cerimonia sarà dedicato alla Natività della Beata Vergine Maria del Lauro, sarà restituito al popolo dei fedeli della diocesi cassanese domenica 13 ottobre, quando il vescovo monsignor Nunzio Galantino presiederà la celebrazione eucaristica affiancato dai suoi ultimi tre predecessori sul soglio episcopale cassanese: monsignor Vincenzo Bertolone, oggi arcivescovo di Catanzaro; monsignor Domenico Graziani, attuale arcivescovo di Crotone, e monsignor Andrea Mugione, arcivescovo di Benevento. Ha invece fatto pervenire un messaggio augurale l’arcivescovo emerito di Civitavecchia, monsignor Girolamo Grillo, manifestando gioia ed unendosi alla preghiera per la Chiesa diocesana che egli guidò da Pastore tra il 1979 ed il 1983. La Santa Messa avrà inizio alle 18. Prima, però, avrà luogo l’accoglienza delle icone del Santissimo Crocifisso e di Maria Santissima Addolorata, fin qui custodite all’interno della chiesa di sant’Agostino.

“Sarà un momento emozionante: sarà come per un figlio poter riabbracciare la madre», commenta monsignor Galantino, rivolgendo l’invito alle singole comunità parrocchiali ed ai gruppi ecclesiali a prepararsi all’evento con la preghiera e la catechesi, necessarie per riscoprire il valore e l’importanza della dimensione ecclesiale diocesana. Chiedo inoltre a tutti apertura di cuore e di mente e disponibilità ad accogliere l’opportunità di rinnovamento pastorale che il buon Dio offre anche mediante queste occasioni”.

La Chiesa Cattedrale di Cassano è stata oggetto di lavori di restauro finanziati dalla diocesi, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Regione Calabria e dall’Ufficio nazionale per i beni culturali della Cei e portati avanti secondo il progetto generale elaborato dall’architetto Sestilio Frezzini, in costante contatto con la Soprintendenza per i beni culturali della Calabria. L’intervento era divenuto necessario poiché le infiltrazioni delle acque piovane avevano danneggiato gli affreschi presenti sulle pareti e sfaldato buona parte degli intonaci interni delle volte e delle pareti stesse. Altre infiltrazioni, provenienti dal piano stradale esterno, avevano indebolito le fondamenta, soprattutto della parte absidale e della cripta. Le opere programmate sono state suddivise in quattro lotti funzionali riguardanti, tra l’altro, il rifacimento e consolidamento della copertura, delle volte sottostanti, degli affreschi e dei dipinti in esse presenti; il contenimento delle acque piovane nonché la riduzione del fenomeno dell’umidità che interessava la pavimentazione, i pilastri e gli altari della parte absidale; il restauro degli affreschi e dei decori parietali; il recupero della pavimentazione tutta; l’adeguamento liturgico del presbiterio; il restauro statico ed architettonico della cripta ed il rialloggiamento del coro ligneo, tutti per gran parte già portati a compimento e comunque in fase di completamento. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sul sito diocesano www.diocesicassanoalloionio.it.

 

Comments are closed.