Carburanti: anche metano e Gpl nelle stazioni, con possibile self-service

di | 1 aprile 2014 | attualità | 0 commenti

gplmetanoSarà presto possibile fare il pieno di metano o di Gpl negli stessi distributori che erogano benzina e gasolio, grazie ai due decreti firmati dal ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi e da quello dell’Interno Angelino Alfano.

I decreti, informa una nota, permettono il rifornimento degli autoveicoli alimentati a metano o Gpl anche in modalità self-service diurna e notturna, senza presidio. I provvedimenti sono stati messi a punto da un gruppo di lavoro cui hanno partecipato i principali operatori del settore con lo scopo di effettuare la revisione della normativa italiana antincendio per distributori di rifornimento di metano o Gpl tramite un “multidispenser” appositamente sviluppato che potrà erogare, oltre a benzina e gasolio, anche metano o gas di petrolio liquefatto.

“La nuova normativa – ha commentato il ministro Guidi – consentirà una più ampia diffusione del metano e del Gpl come carburanti nell’autotrazione e permetterà al Paese di consolidare la sua posizione ai primi posti in Europa nell’utilizzo di questi carburanti con evidenti vantaggi, anche in termini di riduzione delle emissioni inquinanti e di sviluppo della filiera dei relativi modelli e componenti per l’industria automobilistica”.

”Vanno valutati gli aspetti tecnici e di sicurezza”. Così commenta i provvedimenti il presidente della Figisc Confcommercio, Maurizio Micheli.

Dello stesso avviso Martino Landi, il presidente della Faib, l’associazione di gestori di Confesercenti: “Siamo molto preoccupati per il fatto che questi prodotti possano essere erogati in modalità self service in assenza del gestore dell’impianto. Questi prodotti sono particolarmente delicati e devono essere erogati con attrezzature molto più sofisticate”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.