Cancellieri, bocciata la mozione di sfiducia individuale

di | 20 novembre 2013 | politica | 0 commenti

Missione riuscita. Montecitorio ha respinto la mozione di sfiducia individuale del Movimento Cinque Stelle nei confronti del ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri. I voti a favore sono stati 154, 405 i contrari. Tre deputati si sono astenuti.

Non sono mancate le polemiche. Pippo Civati, commentando il sì del gruppo alla linea del premier Letta, ha evidenziato che i suoi compagni di partito “hanno deciso diversamente, accogliendo l’ennesimo, impolitico, ricatto: o così, o nulla”.

Il segretario Guglielmo Epifani, nel corso del suo intervento in Aula, ha invitato l’ex prefetto ad andare avanti”, chiedendole, tuttavia, “un impegno volto a rimuovere” le critiche che hanno portato l’opinione pubblica a pensare “che ci si sia comportati così perché da una parte c’era una famiglia di potenti”.

Stando alle dichiarazioni di voto, a dare l’ok alla mozione di sfiducia sono stati – oltre al M5S – anche Sel, Fratelli d’Italia e la Lega. Matteo Salvini su Facebook ha lanciato una serie di impoperi ai parlamentari, accusandoli di litigare sulla Cancellieri invece di preoccuparsi di aiutare la Sardegna. A bocciare la mozione Forza Italia (tranne Michaela Biancofiore e Maurizio Bianconi), Nuovo centrodestra, Pd e Psi.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.