Bufera su telefonata Renzi-De Benedetti. Procura apre inchiesta

Le spiegazioni sommarie come “si sapeva tutto” ed è tutto archiviato” date dall’ex premier non bastano a smontare il caso Renzi-De Benedetti riguardo il decreto sulle popolari, anche perché come rivela il Fatto Quotidiano e intuito già da tanti, sono risposte “non vere”.

La Procura di Roma ha infatti aperto un fascicolo in relazione alla fuga di notizie su alcuni documenti depositati nella Commissione banche e in particolare il verbale della telefonata intercettata tra l’imprenditore Carlo De Benedetti e un broker.

Nella telefonata, come è noto, l’imprenditore sostiene di avere avuto notizia dall’allora primo ministro Renzi di un’imminente riforma delle Banche Popolari.

Il procedimento è contro ignoti. I pm procedono per rivelazione di segreto d’ufficio. 

Secondo quanto si è appreso, i magistrati hanno chiesto all’organo bicamerale di avere contezza su chi abbia estratto copia degli atti.

Nel frattempo sono molti quelli che commentano la notizia, tra tutti Berlusconi intervistato a Radio105 :”Io penso che se fosse capitato a me sarei già in croce. Vediamo come andrà a dipanarsi ma quel conflitto di interessi attribuito a me e alle mie aziende fa sorridere – prosegue il leader di Forza Italia a Radio 105 – mentre vedo che il signor De Benedetti i cui giornali hanno fatto campagna contro di me oggi è stato preso con le mani nella marmellata”.

Secondo il candidato dei Cinque Stelle Luigi Di Maio: “È uno scandalo sapere che il premier, allora Matteo Renzi, mentre stava per fare un decreto legge in 25 minuti che azzerava i risparmi dei risparmiatori, chiamava De Benedetti per dirgli che stava per fare il dl e quello attacca, chiama i suoi e dice: stanno per fare il decreto legge, comprate le azioni” .

E ancora:” Vi ricordate il celebre film E.T. di Steven Spielberg, con il simpatico extraterrestre che dichiara, ‘ET telefono casa’? Per Renzi, De Benedetti e tutto il Pd invece vale il messaggio tutto terrestre e in pieno conflitto d’interessi: `Pd telefono banche..”. Così il M5s sul blog di Beppe Grillo commenta la vicenda De Benedetti e afferma: “Il Pd è un partito senza valori, ma con un prezzo: quello delle azioni bancarie”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.