Bonanni: i sindaci scovino gli evasori invece di aumentare le tasse

di | 27 marzo 2014 | attualità | 0 commenti

BonanniI sindaci conducano una lotta all’evasione fiscale e non pensino a un aumento delle tasse locali. Lo chiede da Napoli il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, a margine di un convegno sui fondi europei promosso dal sindacato. “Più che aumentare le tasse facendo ricorso alle addizionali – è l’invito di Bonanni – i sindaci si diano da fare per scovare gli evasori. E su questo voglio capire il governo cosa ha in mente di fare”.

“Renzi – aggiunge il leader della Cisl – che è stato sindaco, deve parlare con i sindaci perché non va bene che mettano le addizionali e non combattano l’evasione fiscale nelle città”. “I sindaci non devono essere autorizzati ad aumentare le tasse ai cittadini, ma devono scovare gli evasori. Non è possibile avere sindaci che lasciano correre l’evasione fiscale, e poi, quando occorrono soldi, ricorrono alle addizionali. Basta con questa discussione. Le chiacchiere sono troppo in alto. Quando si poseranno a terra capiremo cosa sta davvero succedendo nel Paese”, dice ancora Bonanni.

La proposta del sindacato è quella di “penalizzare i sindaci che non combattono gli evasori e che non potranno, a quel punto, aumentare le addizionali. Perché gira e rigira a rimetterci è sempre la povera gente”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.