Bimba affidata a coppia gay, Belletti: “segnale ideologico”

di | 15 novembre 2013 | attualità | 0 commenti

giustiziaUna bimba di tre anni è stata data in affidamento temporaneo per tre anni a una coppia di omosessuali.La decisione è stata presa dal tribunale dei minori dell’ Emilia Romagna. La Procura dei minori ha impugnato il provvedimento, in quanto, ad avviso dei pm, non sarebbero state verificate altre possibilità. La legge “prevede che venga data la priorità alle coppie con figli” e “se non risultano coppie con figli idonee, bisogna che tutto questo venga motivato”. Per la Procura, insomma, non era stato sufficientemente chiarito questo aspetto, su cui si chiedeva al tribunale di fare una verifica. Secondo quanto si è appreso i due uomini convivono da tempo e anche i servizi sociali della città hanno espresso parere favorevole all’affido.

Per il Forum delle associazioni familiari “il bene per la bambina sarebbe stato, una volta accertata l’impossibilità di rimanere coi genitori naturali, essere accolta da una famiglia preparata e selezionata come idonea a ricevere un minore in affido temporaneo – spiega Francesco Belletti, presidente del Forum – una famiglia con una mamma ed un papà che, prescindendo da ogni considerazione culturale, sono sicuramente più idonei a garantire ad un bambino un miglior sviluppo rispetto a due persone dello stesso sesso.

“Né – ha proseguito – vale la logica della temporaneità: come ben sanno gli addetti ai lavori, quella logica viene troppo spesso smentita dai fatti e sono molteplici gli affidi che diventano vere e proprie “adozioni definitive”. E se anche fosse veramente temporaneo, la bambina si troverebbe ad essere rimbalzata da una realtà con un padre ed una madre ad una con due padri e poi di nuovo alle due figure naturali. A tre anni è difficile che questo tira e molla non provochi conseguenze sullo sviluppo equilibrato”. “È inevitabile che sorga il dubbio che non si tratti di una scelta fatta per il bene del bambino – conclude Belletti – ma piuttosto del solito “segnale ideologico” che in questo caso passa sulle spalle di una bambina”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.