Bene Piazza affari, in calo lo spred non notizie su governo

di | 1 giugno 2018 | economia | 0 commenti

Sulle borse mondiali pesa la questione dei dazi americani ma per fortuna nostra Piazza affari vola grazie alle notizie politiche, la formazione del governo rassicura gli investitori e raffredda lo stred che apre in sensibile calo a 231 punti dai 241 della chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano scende al 2,69%.
Quanto all’indice Ftse Mib ha avviato gli scambi in crescita del 2,15% a 22.260 punti.

Nel resto del Vecchio continente la piazza più forte è Madrid, che in avvio ha segnato una crescita dello 0,9%, seguita da Parigi(+0,78% a 5.440), Londra (+0,6%) e Francoforte (+0,58% a 12.678 punti).

L’Asia invece va in rosso,come detto, a causa dei dazi americani, Malgrado la distensione fra gli Usa e la Corea del Nord, gli investitori guardano con timore alla decisione del presidente americano Donald Trump di estendere a Europa, Canada e Messico i dazi su acciaio e alluminio. Restano invece sullo sfondo le questioni italiane, con la fine della gestazione del governo. In scia alla chiusura negativa di Wall Street, Tokyo ha lasciato sul terreno lo 0,14%. Scendono anche le Borse cinesi, con Shanghai che perde lo 0,9% e Shenzhen l’1,45%, mentre Hong Kong è in ribasso dello 0,16%. Giù Sidney, in calo dello 0,32%. Cresce invece Seul, che guadagna lo 0,64%. Positivi anche i futures sia per le Borse europee sia per Wall Street. Sostanzialmente stabile l’euro, a quota 1,1674 sul dollaro, contro l’1,1689 di ieri dopo Wall Street. Attesi in giornata il dato sul pil italiano nel primo trimestre e il tasso di disoccupazione a maggio negli Usa, oltre all’indice statunitense Pmi manifatturiero finale a maggio.

 

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.