Banca Etica apre tre linee di credito aggiuntive (45 milioni di euro) per famiglie e imprese sociali

di | 2 agosto 2013 | economia | Commenti disabilitati su Banca Etica apre tre linee di credito aggiuntive (45 milioni di euro) per famiglie e imprese sociali

Mario Crosta Banca etica“Mentre le imprese italiane e le autorità di vigilanza continuano a denunciare un drammatico aggravarsi della difficoltà di accesso al credito è per noi fonte di grande soddisfazione poter aprire ancora i rubinetti del credito per immettere risorse che diano ossigeno alle imprese sociali”. Così Mario Crosta, direttore generale di Banca Etica a proposito della recente decisione di aprire tre linee di credito aggiuntive per un totale di 45 milioni di euro da erogare a favore di imprese sociali e famiglie socie del primo istituto di credito interamente dedito alla finanza etica.

Nei primi 6 mesi del 2013 la raccolta di risparmio affidato a Banca Etica è cresciuta del 7 per cento. “Questo crescente numero di persone e organizzazioni che hanno scelto di affidare i propri risparmi all’istituto attivo in tutta Italia con 17 filiali e una rete capillare di promotori finanziari – si legge in un comunicato – consente oggi di fare un sforzo in più nella realizzazione della mission aziendale di Banca Etica che consiste nel dare credito alle attività economiche destinate al bene comune: cooperative sociali, tutela dell’ambiente e sviluppo delle energie rinnovabili, cultura, legalità”.

Le linee di credito per i nuovi finanziamenti sono così suddivise: venti milioni di euro per anticipi fatture destinati in particolare a organizzazioni che erogano servizi sociali per conto di Enti Locali e che affrontano quotidianamente le difficoltà dovute al continuo allungamento dei tempi di pagamento; quindici milioni di euro per finanziamenti a medio lungo termine a favore di imprese sociali che vogliono investire per incrementare la propria capacità produttiva o per realizzare nuovi prodotti e servizi e , infine, dieci milioni di euro per acquisto e ristrutturazione della prima casa con agevolazioni per chi ha un’attenzione particolare agli interventi di efficienza energetica. Per accedere ai finanziamenti – in coerenza con la natura mutualistica della finanza etica – occorre essere soci di Banca Etica e – per le imprese – operare nei settori che la Banca finanzia: cooperazione sociale e internazionale; tutela dell’ambiente; difesa della legalità, cultura e sport.

Comments are closed.