Avviato l’iter per la beatificazione di don Oreste Benzi

di | 11 novembre 2013 | mondo cattolico | 0 commenti

donoresteAvviato l’iter per la beatificazione di Don Oreste Benzi, il fondatore dell’Associazione comunità Papa Giovanni XXIII. È stata, infatti, consegnata nei giorni scorsi al vescovo di Rimini, monsignor Lambiasi, la richiesta formale di avvio della causa di beatificazione del sacerdote. A comunicare questo atto, a sei anni dalla morte del sacerdote, avvenuta la notte tra il 1 e 2 novembre 2007, la stessa comunità il cui presidente – dopo don Benzi – è ora don Giovanni Ramonda. “È un dono grande che la Chiesa abbia fatto sua questa richiesta – ha commentato il successore – questo itinerario che speriamo possa portare a riconoscere le virtù eroiche di questo sacerdote della tonaca lisa, che ha consumato la sua vita girando tutte le nostre comunità in tutti i continenti e soprattutto incontrando, abbracciando, ascoltando i più poveri e amandoli fino alla fine”.

Don Oreste proveniva da una povera famiglia di operai, settimo di nove figli. AFu ordinato sacerdote il 29 giugno 1949. Il 5 luglio dello stesso arrivò la nomina a cappellano della parrocchia di San Nicolò a Rimini. Nell’ottobre 1950 divenne insegnante e nominato vice-assistente della Gioventù Italiana di Azione Cattolica di Rimini.
Nel 1968, con un gruppo di giovani e con alcuni altri sacerdoti diede vita al primo soggiorno estivo per ragazzi disabili. In genere si fa risalire a questo campo estivo la nascita dell’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII. Il sodalizio è cresciuto nell’arco degli anni fino ad espandersi in più di venti paesi nel mondo. Oreste Benzi è scomparso il 2 novembre 2007 alle 2.22 in seguito a un attacco cardiaco nella sua casa di Rimini, all’età di 82 anni. Con il suo carisma, il suo sorriso e il suo coerente impegno è stato uno degli uomini di Dio più amati, rispettati e seguiti del nostro tempo.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.