“Amici di San Rocco”, il 23 ritiro spirituale a Capriati al Volturno

di | 18 febbraio 2014 | mondo cattolico | 0 commenti

Capriati a VolturnoCresce l’attesa per il ritiro spirituale degli aderenti all’Associazione Europea “Amici di San Rocco” che si terrà il 23 febbraio prossimo a Capriati al Volturno in provincia di Caserta. “Oggi quando le reti e gli strumenti della comunicazione umana hanno raggiunto sviluppi inauditi, sentiamo la sfida di scoprire e trasmettere la mistica di vivere insieme, di mescolarci, di incontrarci, di prenderci in braccio, di appoggiarci, di partecipare a questa marea un po’ caotica che può trasformarsi in una vera esperienza di fraternità, in una carovana solidale, in un santo pellegrinaggio”. Facendo proprie le parole della Esortazione Apostolica Evangelii Gaudium (nn 87-91) di papa Francesco, il procuratore Fratel Costantino De Bellis con la gioia di sempre ed il calore della fede invita i gruppi associati, le confraternite, le comunità e tutti coloro che hanno San Rocco nel cuore, a ritrovarsi tutti insieme per l’annuale “Incontro di Spiritualità dei Gruppi Amici di San Rocco” che si terrà Domenica 23 Febbraio 2014 nell’accogliente e sempre disponibile comunità di Capriati al Volturno . “Anche questa giornata fraterna – si legge in un comunicato – avrà inizio alle ore 8,30 con l’accoglienza ai gruppi presso il Museo di San Rocco, cui farà seguito l’emozionante e storico momento dell’inaugurazione della sala museale intitolata al mai dimenticato vescovo Mons. Pietro Farina. Come da tradizione, le lodi si terranno presso il santuario di San Rocco (ore 10,30) mentre la Santa Messa verrà celebrata alle ore 11,00 da monsignor Rocco Talucci, arcivescovo emerito di Brindisi-Ostuni, nella chiesa madre del paese. Chiuderanno la giornata la processione con la venerata immagine e le sacre reliquie e la significativa novità di questo 2014: la consegna del “Premio mons. Pietro Farina” al più bello stendardo di San Rocco e al gruppo che in questi anni si è distinto per il cammino di fede e di fraternità”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.