All’Istituto Poligrafico dello Stato il Gran Premio internazionale “Guido Veroi”

di | 12 febbraio 2014 | attualità | 0 commenti

Istituto poligrafico dello StatoL’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, come tradizione, sarà uno dei principali espositori alla XXII^ edizione del Salone Internazionale di Numismatica, Medaglistica e Cartamoneta che si terrà a Vicenza il 14 e 15 febbraio 2014 con le monete e medaglie realizzate dai suoi maestri incisori. Quest’anno si celebra il X anniversario dell’edizione dei Premi internazionali “Vicenza numismatica”, “Vicenza Palladio” e “alla carriera”. Per l’occasione è stato istituito il Gran premio internazionale “Vicenza numismatica – Guido Veroi” consegnato all’IPZS per l’eccellente standard artistico e tecnico delle monete prodotte nel corso del tempo, la costante ricerca della sintesi fra tradizione numismatica ed innovazione tecnologica, oltre che per la lunga tradizione produttiva e di formazione artistica di alto livello. Intitolato al maestro Guido Veroi, artista e creatore di celeberrime monete e medaglie scomparso all’inizio del 2013, il Gran premio è conferito inoltre per le splendide monete in concorso datate 2012 e dedicate, rispettivamente, al V centenario degli affreschi della Cappella Sistina (5 euro argento fior di conio inserita nella serie divisionale) e al III centenario della nascita del pittore Francesco Guardi (10 euro argento proof).

La cerimonia di premiazione avrà luogo venerdì 14 febbraio e le monete saranno esibite nel corso delle due giornate della manifestazione. Presso lo Stand IPZS allestito nell’area espositori, oltre le monete premiate, una vasta selezione di opere prodotte dall’Istituto, compresa, come ogni anno, la medaglia calendario 2014: una delle tante testimonianze d’eccellenza degli allievi della Scuola dell’Arte della Medaglia. Inoltre, l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato darà il suo contributo alla Mostra “Le monete di Ottaviano Augusto: un moderno e raffinato mezzo di comunicazione” organizzata in occasione del Bimillenario Augusteo in collaborazione con il Museo Archeologico di Firenze, alla quale parteciperà la Scuola dell’Arte della Medaglia con un percorso espositivo sul tema.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.