Al Tor Bella Monaca Massimo Wertmuller interpreta “Il pellegrino”

di | 15 gennaio 2014 | teatro | 0 commenti

WertmullerIl Teatro Tor Bella Monaca di Roma presenta dal 17 al 19 gennaio 2014 un appuntamento da non mancare. Sarà in scena il testo scritto e diretto da Pierpaolo Palladino “Il Pellegrino” con Massimo Wertmuller protagonista assoluto sul palco. Pino Cangialosi firma le musiche eseguite dal vivo dallo stesso Cangialosi  (fagotto e percussioni) e da Fabio Battistelli (clarinetto), le scene e costumi sono di  Alessia Sambrini.

“Il Pellegrino” che vede Wertmuller calarsi nei panni di tutti i personaggi, ci porta per mano nella Roma dell’Ottocento, all’indomani della caduta di Napoleone e della restaurazione imposta da Pio VII e dalla sua polizia. In scena ogni personaggio è evocato ed interpretato dall’attore stesso che, con l’aiuto di una sedia, semplici oggetti e la musica suonata dal vivo, ci fa immaginare ogni ambiente: piazze, strade e palazzi del tempo. Il racconto, che pur parlando del passato si cala con agilità nel presente, presenta un linguaggio, il romanesco colto e popolare, sul cui recupero l’autore Pierpaolo Palladino lavora da anni.

Ninetto, vetturino che presta servizio con la madre presso il Monsignor Caracciolo, un alto prelato reazionario, viene informato da questi che il nipote, il giovane Conte Enrico, milanese, è ricercato dalla polizia austriaca e verrà quindi a passare un po’ di tempo a Roma in casa dello zio. A Ninetto viene raccomandato di stargli vicino, di servirlo e controllare i suoi contatti nella città, essendo il giovane di chiare idee carbonare e quindi inaffidabile.

Ricordata, rivissuta e interpretata dal protagonista Nino, la storia segue tutte le tappe di una vicenda divertente e romantica nella quale le passioni si dividono tra il suo scetticismo di vetturino romano, e l’idealismo del nobile che si innamora nientemeno che di Paolina Bonaparte, la sorella del “fu imperatore”, con tutti i rischi che ne conseguono e che trasformano giocoforza Nino nel protettore di Enrico e nel suo migliore amico, fino all’inevitabile compimento del destino di entrambi.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.