Al Tirso di Roma Martufello in “Niente di complicato”

di | 2 gennaio 2014 | teatro | 0 commenti

MartufelloMercoledì 8 gennaio alle ore 21,00 in prima nazionale  con “Niente di complicato”, Martufello si presenta al pubblico in una veste più ambiziosa e completamente rinnovata al teatro Tirso a Roma. Si tratta dello spettacolo della maturità di un artista, che ha ottenuto il successo della grande platea televisiva e la simpatia di tutte le piazze e i teatri d’Italia, con  la sua maniera semplice e diretta, da amico che racconta storie piacevoli, che fanno ridere e divertono.

Oggi però Martufello fa un passo avanti. I testi che affronta e propone, sono sì sempre leggeri e divertenti, ma hanno anche la sostanza per essere brillanti testimonianze del tempo. Del costume, e anche del malcostume, di questa nostra epoca.

Senza con ciò voler certo diventare “intellettuale”, ma restando sempre uno che non le manda a dire ma le dice tutte senza peli sulla lingua. Un “burino”, scarpe grosse e cervello fino, che sta sempre dalla parte della gente vera.

La mala-politica, la mala-economia, la mala-amministrazione, ma anche i malfattori d’ogni risma e d’ogni colore, le tante vessazioni cui ogni giorno siamo sottoposti dai tanti “sòla” che ci circondano, e poi le manie, i tic, le voglie più o meno segrete, costituiscono la materia su cui si esercita la buffoneria senza briglie di Martufello. Che ha una sola direttrice di marcia: il rispetto del pubblico. Un lungo monologare fatto di tanti monologhi, di tante storielle, di tantissime battute, che cambia ad ogni momento, e ad ogni passo si rinnova e sorprende.  I testi sono di Pier Francesco Pingitore – che ha curato anche la regia – con la collaborazione di Claudio Napoleone.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.