Al via la Scuola Anci per amministratori under 35

di | 14 febbraio 2014 | attualità | 0 commenti

FassinoPer amministrare un comune piccolo o grande che sia, occorre, oltre all’onestà ed alla passione per il “bene comune”, fondamentale specie per quei politici che dicono di ispirarsi al Magistero ed alla Dottrina sociale della Chiesa, anche un bagaglio culturale adeguato. Il presidente dell’Anci, nonché sindaco di Torino, Piero Fassino (nella foto), insieme al ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge e al presidente di Anci Giovani Nicola Chionetti, hanno presentato alla stampa il programma dei prossimi percorsi locali della Scuola Anci per amministratori under 35. “Siamo l’istituzione più vicina ai cittadini e come tale – ha affermato Fassino – dobbiamo sempre più aggiornare e ampliare il nostro bagaglio di esperienza”.

Il ciclo di lezioni 2014 si articolerà in otto percorsi formativi che conterranno seminari, laboratori e webinar. Dopo l’ampio riscontro di partecipazione dello scorso anno, l’Anci ha deciso di incrementare le possibilità per i giovani impegnati nell’amministrazione delle città con una nuova offerta gratuita da svolgersi nei centri interessati. Il presidente di Anci giovani e sindaco di Dogliani, Nicola Chionetti, ha citato alcuni numeri dei percorsi formativi, ricordando come “nel biennio 2012-2014 saranno ben 3500 i giovani amministratori coinvolti in percorsi formativi. Oltre al rinnovamento della classe dirigente – ha concluso – è importante capire come si governa un comune, grande o piccolo che sia. Per questo l’attività promossa da Anci e ministero è una esigenza primaria per chi vuole occuparsi della cosa pubblica”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.