Al Ghione va in scena la liberazione di Mussolini

di | 12 gennaio 2014 | teatro | 0 commenti

MussoliniIl 20 gennaio prossimo alle ore 21,15 dal teatro Ghione di Roma ripartirà la tournée nazionale dello spettacolo teatrale “Operazione Quercia – Mussolini a Campo Imperatore” di Pier Francesco Pingitore. Lo spettacolo vuole essere una ricostruzione psicologica delle ore drammatiche che precedettero la liberazione del Duce: i suoi timori, le sue angosce, i ricordi che affiorano in disordine dall’anima di un uomo in balìa degli eventi, che però ha tenuto in pugno per vent’anni un grande Paese. I timori del futuro, l’abiezione paventata di una pubblica gogna, le recriminazioni per gli errori commessi, le colpe, i pentimenti, le preoccupazioni per la sorte dei suoi cari, dell’amata Claretta…

La costruzione dello spettacolo si richiama al modello già sperimentato in “Quel Venticinque Luglio a Villa Torlonia” – messo in scena con successo dallo stesso autore, nell’estate del 2010 proprio a Villa Torlonia – e ne rappresenta, in qualche misura, un seguito ideale.

Il protagonista, ora come allora, sarà Luca Biagini, straordinario interprete, peraltro sorprendentemente somigliante a Mussolini. Oltre Luca Biagini, è previsto l’intervento di altri sei attori: Mauro Mandolini, Marco Simeoli, Federico Perrotta,  Barbara  Lo Gaglio, Valentina Olla e Morgana Giovannetti.  E di una coppia di ballerini  Bruno Centola e Raffaella Saturni.

L’azione drammatica si svolge tutta all’interno dello storico albergo di Campo Imperatore, e precisamente nel bellissimo salone-ristorante. I costumi di Graziella Pera, le coreografie di Evelyn Hanack. Testo e regia di Pier Francesco Pingitore. L’evento  è organizzato e prodotto dall’Associazione Attori Animati in  collaborazione  con la Fondazione Cantiere Abruzzo – Italia ed è patrocinato   dalla Regione Abruzzo,  dalla  Provincia  dell’Aquila., dal Comune dell’Aquila, dal Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga  e dal Centro Turistico del Gran Sasso.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.