A San Marino incontro tra i vertici del Cad e il Segretario di Stato Arzilli

di | 17 gennaio 2014 | attualità | 0 commenti

gerardo-rosa-salsanoI Centri di Ascolto del Disagio (Cad) consolidano  la propria rete di azione sociale in tutto il mondo. In questo ambito a San Marino si è svolto un incontro tra il presidente nazione della organizzazione, Gerardo Rosa Salsano (nella foto), il presidente del Cad San Marino Arrigo Belletti e il Segretario di Stato della Repubblica di San Marino, Marco Arzilli.

Per il Presidente Belletti si è trattato di “un passaggio obbligato per sancire la nostra presenza sul territorio”. Per il presidente Salsano “Il Cad di San Marino è strategico per il lavoro che il Cad sta svolgendo in tutto il mondo”. “L’Italia – ha proseguito il professionista – in questo momento è bloccata da mille problemi di carattere economico e fiscale e non consente agli imprenditori italiani di espletare le grandi potenzialità del Made in Italy. La Repubblica di San Marino può essere per noi una enorme possibilità”.

I centri di Ascolto del Disagio sono libere associazioni di cittadini desiderosi di contribuire con la propria azione e il proprio impegno allo sviluppo sociale del Paese. Fu proprio l’attuale presidente nazionale e coordinatore, Gerardo Rosa Salsano, impegnato fin dai tempi dell’università nel mondo dell’associazionismo cattolico, a costituire il sodalizio nel 2007 “vivendo il forte disagio di una politica ormai lontana dalle esigenze della gente”, avendo come unico obiettivo quello di “creare finalmente una società basata sugli insegnamenti di Cristo, portando l’uomo al centro dell’Universo e applicando i principi del Marketing sociale”.

Ad oggi il Cad è presente in tutte le Regioni d’Italia e all’estero, contando 150.00 iscritti in Italia ed oltre 300.000 in tutto il mondo.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.