A S. Giorgio si insedia il Consiglio comunale dei bambini

di | 18 novembre 2013 | attualità | 0 commenti

fascia-sindacoMercoledì alle ore 16, a Villa Falanga, sede del Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine, avverrà l’insediamento ufficiale del nuovo gruppo del Consiglio dei bambini di San Giorgio a Cremano.
Il giorno coincide con l’anniversario della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, indetta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite proprio il 20 novembre del 1989.
Il Consiglio dei bambini è luogo di crescita della partecipazione attiva dei cittadini più piccoli, che pongono vere e proprie istanze politiche per rendere la città più vivibile per tutti. Ciò produce un aumento del senso di responsabilità e di appartenenza ad una comunità.

Le attività di questo nuovo biennio del Consiglio dei bambini inizieranno con una giornata di festa, di incontro e di conoscenza fra i consiglieri nuovi e quelli “anziani”, fra gli adulti del Laboratorio Città dei bambini e delle bambine e i genitori dei bambini consiglieri, fra tutti loro e gli amministratori (Sindaco, Consiglio e Giunta Comunale).
“Il Laboratorio è una risorsa importante nella nostra città, – dichiara il primo cittadino Mimmo Giorgiano – un luogo di ricerca ed analisi pensato per i cittadini più piccoli. Ho bisogno di avere tanti buoni consigli da parte dei bambini, per fare una città più bella e più umana da vivere per tutti. Per questo motivo invito i Bambini consiglieri sia quelli che hanno terminato e iniziato la prima media sia quelli nuovi di quarta, a continuare a fare con la serietà che hanno già dimostrato il lavoro di “consulenti” del sindaco. Da oggi cominciamo a lavorare insieme perché vogliamo cambiare al città”.

Il Consiglio dei bambini è costituito da un numero limitato di bambini, un maschio ed una femmina sorteggiati tra le classi quarte per ogni plesso scolastico delle scuole primarie dei cinque Istituti Comprensivi cittadini, in modo che tutti possano esprimere il loro parere sui temi in discussione. Il Consiglio si occupa dei problemi della città. I bambini ne discutono partendo ovviamente dagli aspetti che conoscono, che li riguardano, denunciando eventuali inadeguatezze o ingiustizie e formulando proposte, le quali dovranno essere ascoltate dagli amministratori della città e tenute in debita considerazione. I ragazzi del precedente Consiglio, che sono alla fine del loro incarico, hanno pensato di scrivere anche il numero zero di un giornalino, che sarà presto pubblicato e che sarà un utile strumento per far conoscere a tutte le persone quello che i bambini pensano ed elaborano per migliorare la vita nella città.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.