A Palazzo Spada convegno su “La forma della città tra diritto, urbanistica e architettura”

di | 28 gennaio 2014 | cultura | 0 commenti

Palazzo SpadaProsegue “Arte in Regola”, il progetto di iniziative culturali presentato dal Consiglio di Stato e nato in collaborazione con il Primo Municipio della Città di Roma. Il primo appuntamento del 2014 è una tavola rotonda che si terrà il 3 febbraio, alle ore 16, a Palazzo Spada su “La forma della città tra diritto, urbanistica e architettura: alla ricerca di un dialogo interdisciplinare” .

L’iniziativa si colloca in ideale prosecuzione del precedente incontro pubblico su “Creatività e forma tra arte e diritto”, svoltosi a maggio dello scorso anno. Dopo aver paragonato “produzioni” di ambiti differenti per cogliere i nessi che legano la forma del giusto alla forma del bello, con un passo ulteriore si prova a vedere come i diversi saperi disciplinari interagiscano con riferimento allo stesso oggetto: la città. L’idea è nata dalla constatazione che giuristi, architetti e urbanisti lavorano spesso sugli stessi oggetti ma non dialogano sistematicamente. Ciò nonostante, la configurazione della città risulta essere l’esito, almeno parzialmente inintenzionale, dell’insieme delle attività di questi operatori.

Interverranno sui temi della “forma urbis” e della “città giusta”: l’urbanista Giuseppe Imbesi, professore ordinario a r. di Tecnica Urbanistica alla Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, attento conoscitore della storia e dell’evoluzione della disciplina, sia sotto il profilo teorico sia per le concrete esperienze di pianificazione vissute; il giurista Paolo Urbani, ordinario di Diritto Amministrativo (Università di Chieti-Pescara e Roma Tre) e specialista di diritto urbanistico molto attento agli sviluppi recenti delle tecniche di pianificazione e ai problemi che esse pongono, soprattutto con riferimento ai problemi della perequazione; Franco Purini, professore ordinario a r. di Composizione Architettonica a Roma – Valle Giulia, uno dei più rinomati architetti italiani, la cui attività professionale è stata costantemente affiancata da una significativa elaborazione di carattere storico – teoretico. Modererà la tavola rotonda il consigliere Francesco Arzillo, magistrato amministrativo del Tar Lazio. Il dibattito sarà preceduto dalla presentazione del consigliere Raffaele Greco, Segretario Delegato presso il Segretariato Generale della Giustizia Amministrativa.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.