A Caserta task force della Guardia di Finanza contro i furbetti del ticket sanitario

di | 8 ottobre 2013 | legalità | Commenti disabilitati su A Caserta task force della Guardia di Finanza contro i furbetti del ticket sanitario

guardia_finanzaI “furbetti” di Caserta hanno i giorni contati. Il motivo? La mobilitazione degli uomini e delle donne del Comando provinciale della Guardia di Finanza che stanno passando al setaccio le prestazioni assistenziali e previdenziali per porre fine agli abusi ed alle violazioni. Quando i militari vanno a mettere il naso tra le carte di chi sostiene di aver diritto all’aiuto dello Stato assai spesso emergono anomalie e difformità. Nel mirino le cosiddette prestazioni sociali: libri scolastici, asilo nido pubblico, borse di studio, agevolazioni sulle tasse universitarie e esenzione dal ticket sanitario. Una volta su due i controlli evidenziano qualcosa che non va. I finanzieri, nei primi nove mesi dell’anno, hanno scovato decine di falsi poveri che usufruivano di un aiuto sociale dallo Stato.

L’ultima scoperta dei segugi, coordinati sul campo dal capitano Silvia Sonzogni, è avvenuta nel campo sanitario. Sedici persone sono state segnalate per il reato di indebita percezione di contributi o altre erogazioni a carico del Servizio Sanitario Nazionale. Secondo l’accusa avrebbero presentato autocertificazioni con falsi dati sul proprio reddito per ottenere illecitamente l’esenzione dal pagamento del ticket sanitario.
Secondo quanto emerso dalle indagini, numerosi assistiti hanno attestato falsamente lo stato di disoccupazione o il possesso di redditi inferiori a quelli effettivamente percepiti, nonostante fossero intestatari di abitazioni di valore e auto di grossa cilindrata. Le falsi attestazioni fornite all’Asl hanno consentito agli stessi di fruire indebitamente di prestazioni sanitarie specialistiche presso strutture sanitarie pubbliche e private convenzionate, nonché di acquistare farmaci a volte anche molto costosi.

Per tenere a bada un fenomeno che si presume largamente diffuso la Guardia di Finanza di Caserta ha costituito una task force operativa che, di concerto con gli enti competenti, sta monitorando migliaia di posizioni mediante continui controlli incrociati per accertare eventuali irregolarità nello specifico settore e per recuperare alle casse dello Stato le somme indebitamente percepite. La particolare attività d’indagine, posta in essere dalla Guardia di Finanza di Caserta, testimonia ulteriormente il ruolo di polizia economico e finanziaria svolto dal Corpo nell’odierno contesto sociale, a tutela della spesa pubblica nazionale e, in particolare, del sistema previdenziale e assistenziale.

Comments are closed.