A Aung San Suu Kyi la laurea ad honorem in Filosofia dell’Università di Bologna

di | 30 ottobre 2013 | cultura | 0 commenti

Premio Nobel birmanoConferita al Premio Nobel per la Pace nel 1991, Aung San Suu Kyi, la laurea ad honorem in Filosofia dell’Università di Bologna. La leader politica birmana ha ricevuto il titolo nell’Aula Magna dell’Ateneo dal rettore, Ivano Dionigi.

Nella Laudatio, pronunciata dallo stesso Dionigi, San Suu Kyi – accolta nell’Aula Magna da un lunghissimo applauso – viene definita una ”leader politica che ha fatto della democrazia e della libertà la prima e unica ragione della propria vita, anteponendo la causa del suo popolo alla causa personale, affettiva e familiare. Una testimone – viene sottolineato ancora – della non violenza che, con il suo messaggio e il suo esempio si è imposta all’attenzione del mondo intero fino a conseguire il Premio Nobel per la Pace”.

Quanto alla laurea ad honorem in Filosofia, proposta nel 2000 dal preside della facoltà di Lettere, Walter Tega e fatta propria dall’allora rettore, Fabio Roversi Monaco, puntualizza la Laudatio, ”la riflessione spirituale e politica di Aung San Suu Kyi è stata cosi’ alta, decisiva ed esemplare da imporsi all’attenzione non solo delle singole coscienze ma anche della Istituzioni e dei Governi e ha ispirato, da protagonista, anche il mondo della cultura e delle arti, dalla musica al cinema”.

“Questa laurea in Filosofia – viene aggiunto – rende il dovuto merito a chi, come la signora Aung San Suu Kyi, ha fondato la politica sui principi”. Oltre a ricevere la laurea ad honorem, il Nobel birmano ha aperto il 926esimo anno accademico dell’Alma Mater Studiorum-Università di Bologna.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.